Detrazioni e deduzioni: quale conviene di più? | EasyTax Assistant - Blog

Non riesci a capire che differenza ci sia fra detrazioni e deduzioni? Continua a leggere: ti darò una mano io! Le tasse non avranno più segreti per te, vedrai… 

Quante volte hai sentito parlare di deduzioni fiscali e detrazioni d’imposta? Quanto spesso hai fatto confusione e hai pensato che fossero praticamente la stessa cosa? Beh, non è proprio così! Si tratta in entrambi i casi di uno sconto/beneficio pensato per i contribuenti e destinato ad alleggerire il peso delle tasse, ma con una grande differenza in termini di “calcolo”.

Siamo di fronte infatti a strumenti fiscali pensati dallo Stato e rivolti ai cittadini contribuenti per il riconoscimento di particolari situazioni (si pensi alle detrazioni per spese mediche). Oppure settori economici. Un esempio? Le detrazioni sulle spese per l’acquisto di mobili e di ristrutturazione della casa.

Differenza fra i due sconti per i contribuenti

Si parla di deduzioni fiscali nel caso di una serie specifica di spese che possono ridurre il reddito imponibile su cui calcolare l’imposta dovuta. Siamo nel campo invece delle detrazioni fiscali proprio nel caso in cui le spese sostenute possono ridurre l’imposta da pagare.

In quest’articolo ti farò alcuni esempi che ti aiuteranno a capire meglio questa sottile ma fondamentale differenza. Niente di complicato dunque: bisogna solo capire come funziona il tutto.

In generale, sia per le deduzioni che per le detrazioni fiscali si calcola l’importo e lo si inserisce nella dichiarazione dei redditi. Perché ti starai chiedendo… In modo che vengano calcolate nel computo finale delle imposte da pagare. Sei pronto a scoprire tutto? Allora leggi con attenzione!

Quando posso beneficiare della detrazione fiscale?

Innanzitutto occorre sapere che la percentuale delle agevolazioni fiscali in caso di detrazione ha una percentuale diversa a seconda del tipo di spesa. Per esempio nel caso di spese mediche è possibile portarne in detrazione il 19%. Quando si tratta di spese per la ristrutturazione edilizia invece, l’agevolazione fiscale arriva al 50% ed è spalmata su 10 anni!

Vi sono poi detrazioni legate alla tipologia di reddito dichiarato che purtroppo non sono altrettanto semplici e immediate da percepire e calcolare. Il reddito dichiarato varia a seconda della tua situazione, vale a dire se sei lavoratore dipendente, autonomo o pensionato. E ci sono anche detrazioni derivate dal numero di famigliari a carico (figli e/o coniugi). Qualora l’imposta dovuta sia inferiore alle detrazioni alle quali si ha diritto (si parla di “incapienza”), la parte di detrazione eccedente l’imposta non può essere rimborsata.

In conclusione: le detrazioni riducono l’ammontare dell’imposta dovuta. In più sono personali e sono un diritto di ogni contribuente che possiede un determinato tipo di reddito, che ha familiari a carico o ha sostenuto determinate spese. 100 € di detrazione equivale a dire 100 € in meno di tasse! Mica male, vero?

Abbiamo visto le detrazioni, passiamo ora alla deduzioni…

E le deduzioni fiscali?

Le deduzioni fiscali sono calcolate con un principio differente rispetto a quello delle detrazioni. Nel caso delle deduzioni infatti l’onere deducibile è quello che è possibile sottrarre dalla base imponibile. Come funzionano? Si sommano prima tutti i redditi del contribuente e si sottraggono le deduzioni. Dal risultato di questa differenza si calcolano le effettive imposte da pagare.

In conclusione: le deduzioni vanno sottratte alla base imponibile per poi calcolare le imposte. 100 € di detrazione equivale a dire 100 € in meno sui quali pagherò le tasse. Immaginando quindi che io paghi mediamente il 30% di tasse, 100 € di deduzione equivalgono a 30 € in meno di tasse!

Cosa è meglio, detrazione al 19% o deduzione al 100%?

Beh, tieni presente che non sei tu a scegliere se applicare la deduzione o la detrazione, in quanto è il legislatore a stabilirlo di volta in volta a seconda di ogni specifico caso. Quindi la risposta a questa domanda è: “dipende”. In linea di massima ti posso dire che le detrazioni sostengono i redditi più bassi, mentre le deduzioni agevolano quelli più alti. Infatti se consideriamo che la maggior parte delle detrazioni sono al 19% e le deduzioni sono al 100%, per chi ha un reddito alto con un’aliquota di riferimento superiore al 19% può essere più vantaggiosa una deduzione.

Detrazioni e deduzioni: i documenti sono fondamentali

Qual è quindi il consiglio che ti voglio dare in questo articolo? Che al di là della spesa detraibile o deducibile, l’importante è che tu conosca e conservi tutta la documentazione. In cosa consiste? Generalmente è costituita dalle fatture e ricevute senza le quali non è possibile avere la sicurezza che l’agevolazione sia concessa. E nonostante non sia necessario allegare questa documentazione alla dichiarazione dei redditi, va conservata per tutto il periodo durante il quale l’Agenzia delle Entrate ha la possibilità di richiederla. L’avresti mai detto?

Spese detraibili dichiarazione dei redditi 2018

Ok, ora hai capito la differenza fra detrazioni e deduzioni. Vediamo qualche esempio di spese detraibili dalla dichiarazione dei redditi:

  • sanitarie
  • per acquisto e riparazione veicoli per disabili
  • relative all’istruzione secondaria e universitaria
  • canoni di locazione studenti universitari fuori sede
  • asili nido
  • contributi versati per il riscatto del corso di laurea
  • funebri
  • per l’intermediazione immobiliare
  • veterinarie
  • interessi mutuo abitazione principale
  • interessi prestiti o mutui agrari
  • assicurazione vita e infortuni.

Spese deducibili dichiarazione redditi 2018

Fra gli oneri deducibili, spiccano:

  • contributi previdenziali
  • rendite, vitalizi, assegni alimentari
  • assegni periodici per il mantenimento del coniuge separato o divorziato

e altri.

Qui ti ho fatto solo qualche esempio di detrazioni e deduzioni. Se vuoi scoprire tutte le spese detraibili e deducibili, ti consiglio ti dare un’occhiata alle istruzioni per la compilazione del modello 730/2018, fornite dalla stessa Agenzia delle Entrate. In questo modo avrai tutti i dettagli che ti servono per una compilazione a prova di errore!

Sono davvero tante però le nozioni da assimilare, vero? Per districarti tra detrazioni e deduzioni e per aiutarti con il calcolo delle tasse, EasyTax Assistant è lo strumento che fa al caso tuo. Pensaci un attimo: ti semplifica la fiscalità, ti rende più facile la vita. Perché allora rinunciarci?

Se quest’articolo ti è piaciuto, ti consiglio di leggere anche ‟Calcolo acconto IRPEF: come risparmiare? Ecco il modo migliore!Continua a seguirmi per tante altre notizie utili sul mondo delle tasse!