Skip links

Decreto Rilancio: bonus bici da 500 euro

In questo particolare momento abbiamo la necessità e l’opportunità di modificare il nostro stile di vita e le nostre abitudini. Quando l’emergenza coronavirus sarà superata, arriverà il punto in cui dobbiamo ridisegnare la nostra vita e rivedere le nostre abitudini. Daremo assolutamente più valore al tempo che torneremo a passare all’aria aperta e alla qualità di ogni nostra attività quotidiana. In Italia, infatti, si stanno prendendo decisioni concrete per favorire gli spostamenti in bicicletta come alternativa al trasporto pubblico, nei prossimi mesi di gestione dell’emergenza legata al coronavirus per evitare un grosso aumento del traffico di auto e del conseguente intasamento delle strade ed inquinamento dell’ambiente. Da qui nasce l’incentivo per acquistare bici o monopattini: il bonus bici.

Se invece vuoi scoprire tutte le agevolazioni che riguardano il tuo profilo fiscale, scarica EasyTax Assistant (sia per iOS che per Android)! La prima App che ti offre validi strumenti per destreggiarti nel complesso mondo delle tasse! 

Adesso vediamo come funziona e con quali requisiti si può richiedere il bonus bici!

Le novità del decreto Rilancio

L’Italia in movimento per la ripartenza, quella dopo la “fase due”, in cui è prevista la progressiva ripresa delle attività lavorative e l’apertura di molte attività commerciali. Se c’è una lezione importante è proprio quella di proseguire con decisione il cambiamento delle nostre abitudini, scegliendo una vita più sostenibile e meno dannosa per il nostro pianeta. Ecco perché la bici sarà protagonista di la nostra nuova “normalità”, come confermato dal bonus sulla mobilità sostenibile annunciato dal Governo nell’interno del Decreto Rilancio.

All’interno del decreto Rilancio ci sono gli incentivi per la mobilità, con agevolazioni che riguardano l’acquisto di biciclette, bici elettriche e monopattini. L’obiettivo è quello di evitare un traffico eccessivo di veicoli privati e favorire la mobilità individuale ricorrendo a mezzi alternativi.

Come noto, il bonus bici è una delle misure del Decreto Rilancio che, in questi giorni, ha attirato maggiormente le attenzioni da parte dei cittadini. Il bonus bici, nello specifico, come ha spiegato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, “consentirà ai cittadini di acquistare una bici, classica o a pedalata assistita, o un monopattino, ottenendo un contributo fino a 500 euro e al 60% del costo.”

A chi spetta il bonus bici?

Il bonus bici è una agevolazione che prevede un incentivo, ossia, un contributo economico per chi acquista una bici, classica o a pedalata assistita, o un monopattino.

Del nuovo bonus bici e monopattini ne ha parlato proprio la ministra delle Infrastruttura e dei Trasporti, Paola De Micheli, in audizione alla camera. Il bonus bici, quindi, come precisato dal governo, può essere richiesto dai “residenti maggiorenni nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti”. Il bonus vale in maniera retroattiva, ovvero per le spese effettuate a partire dal 4 maggio. Se ne può usufruire fino al 31 dicembre 2020. Il bonus bici non può essere richiesto dai pendolari, gli studenti e i lavoratori fuori sede che abbiano residenza diversa dal lavoro in cui studiano o lavorano. I pendolari, dunque, che invece abitano i comuni della cintura delle grandi città metropolitane rientrano tra coloro che possono usufruire del bonus.

Consiste in un ticket fino a 500 euro per l’acquisto di bici con pedalata assistita, ma anche veicoli per la mobilità personale come monopattino elettrico oppure da utilizzare per il servizio di carsharing o scootersharing. È possibile richiedere l’agevolazione una sola volta e per un solo acquisto.

Ti può interessare anche questo articolo: Agevolazioni fiscali e-bike: ecco cosa sono!

Bonus bici: come funziona?

Ulteriori informazioni sulle modalità di richiesta del bonus bici vengono fornite dal Ministero dei Trasporti.

Il MIT fa sapere che è in via di predisposizione un applicazione web apposita per il bonus mobilità, a cui si potrà accedere tramite SPID. È il Ministero dell’Ambiente che sta lavorando a tale applicazione, dunque vi si potrà accedere anche dal suo sito, che dovrà essere operativo entro 60 giorni dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale.

Ecco come funziona il bonus bici secondo le notizie arrivate finora:

  • Il bonus servirà a scontare del 60% il prezzo d’acquisto dei mezzi alternativi
  • Il tetto massimo riconosciuto sarà di 500 euro, inizialmente era invece di 200 euro
  • Il bonus bici spetta per chi acquista biciclette tradizionali, biciclette pedalata assistita e in generale per chi compra veicoli per la “mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, quali segway, hoverboard, monopattini e monowheel ovvero per l’utilizzo dei servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture”.
  • Per ottenere il bonus bici basterà conservare il documento giustificativo di spesa

Leave a comment

Name*

Website

Comment

Scarica GratisScarica Gratis