Skip links

Bonus Renzi: come funziona, chi ne ha diritto

Avrai sicuramente sentito parlare di Bonus Renzi. Questo bonus di 80€ è riservato solo a certe categorie di lavoratori e solo entro certi limiti. Come ottenerlo? Come funziona? Leggi l’articolo e ti spiegherò tutto!

E se vuoi sapere quanto puoi risparmiare in tasse, scarica EasyTax Assistant: l’App con cui gestire le tue tasse in pochi click!

Cos’è il Bonus Renzi

Il Bonus Renzi è una misura economico/fiscale introdotta ormai nel 2014, tramite il D.L. 66/2014, proprio dall’ex Primo Ministro Matteo Renzi. Tecnicamente, è un credito IRPEF di 80€, che viene erogato direttamente in busta paga dal datore di lavoro al dipendente. Come vedremo, proprio per questo ci sono stati molti casi (1,4 milioni nell’ultimo anno!) in cui i dipendenti hanno dovuto restituire il credito d’imposta all’Agenzia delle Entrate. Il Bonus Renzi, è bene specificarlo, è stato inserito nella Legge di Stabilità 2015 per accelerare il percorso che avrebbe dovuto portare l’Italia fuori dalla crisi di quegli anni, incentivando i consumi degli italiani. Come si suol dire, dunque, “far girare l’economia”.

Tra l’altro, per chi temeva che con il nuovo Governo le cose sarebbero state cambiate in peggio, si tranquillizzi: almeno per il 2019, il Bonus Renzi rimarrà invariato!

Come funziona il bonus

Il Bonus funziona in modo molto semplice: al rispetto di certi requisiti, tra cui l’essere un lavoratore dipendente o assimilato, corrisponde l’elargizione da parte del datore di lavoro della somma del bonus direttamente in busta paga. Quindi, il lavoratore vedrà il proprio stipendio da contratto aumentato di quella cifra ogni mese! Molto comodo, no?

A chi spetta il Bonus Renzi

A questo punto ti starai chiedendo se sei fra quei fortunati che possono percepire 960€ in più all’anno di Bonus Renzi semplicemente perché sono lavoratori dipendenti. Innanzitutto, come avrai ormai capito, il primo dei requisiti è proprio essere lavoratore dipendente!

Poi, bisogna anche percepire un reddito che sia compreso tra due soglie: non meno di 8.174.000€, visto che sotto tale limite si è nella no tax area; non più di 26.000€, visto che al di sopra di questa cifra si guadagna abbastanza da non aver bisogno del bonus Renzi. Nel mezzo, ci sono delle ulteriori fasce di reddito, in base alle quali la misura del Bonus Renzi varia. Dunque, ricapitolando, i requisiti per percepire il Bonus Renzi sono:

  • Essere un lavoratore dipendente o assimilato
  • Percepire tra gli 8.174.000€ ed i 26.000€

A quanto ammonta il Bonus

Come ti anticipavo, non tutti percepiscono 80€ di Bonus Renzi: anche qui ci sono degli “scaglioni”, in base al tuo reddito; ça va sans dire, più guadagni e meno bonus percepisci.

A quant ammonta, quindi? È piuttosto complicato: in poche parole, devi contare che ogni mese di 30 giorni ti dà diritto a 78,90€, mentre ogni mese di 31 giorni ti garantisce 81,53€. Questo ti sarà utile anche per calcolare il bonus che ti spetta quando non hai lavorato l’anno intero. Quando si superano i 24.600€ annui di reddito, tuttavia, il calcolo si complica ulteriormente: devi infatti prendere nel calcolo:

  • Il reddito annuo
  • I giorni del mese effettivamente in cui hai lavorato
  • La differenza tra 26.600€ (il limite massimo di reddito, oltre al quale non si percepisce il bonus) e lo stipendio percepito
  • Dividere la somma ottenuta per 2000.

Fatto ciò, avrai l’ammontare del tuo Bonus Renzi!

Devi restituirlo?

Uno dei problemi maggiori del Bonus Renzi è che spesso viene attribuito anche in misura maggiore di quanto in realtà non spetti – ad esempio, quando si cambia lavoro “in meglio”, quindi andando a percepire uno stipendio maggiore, in quello stesso anno può capitare di andare oltre i 26.000€ di stipendio e quindi di uscire dalla categoria di reddito che ha diritto al Bonus Renzi, o magari di arrivare ad una fascia reddituale che ha sì diritto al bonus, ma in misura ridotta. In tal caso l’erario ti chiederà – salvo miracoli – di restituire quanto percepito senza averne il diritto.

Si deve restituire il bonus Renzi quando si supera la soglia limite di 26.600€ di reddito annuo, anche di un solo euro. Insomma, non conviene proprio percepirlo, spenderlo e poi ritrovarsi a dover ridare all’Agenzia delle Entrate 960€!!

La richiesta dell’Agenzia delle Entrate, di regola, viene effettuata a seguito della dichiarazione dei redditi dalla quale emerge che si è percepito più dei 26.000€ o comunque più di quanto sarebbe stato necessario per percepire quel determinato ammontare di Bonus Renzi.

Per calcolare le tasse che devi pagare, ma soprattutto per calcolare quel tipo di agevolazioni fiscali, come il Bonus Renzi, che ti consentono di risparmiare un sacco in tasse, c’è EasyTax Assistant! La prima App in Italia, che già sta aiutando migliaia di contribuenti, che ti consente di scoprire in tempo reale se e quanto puoi risparmiare, semplicemente scattando una foto ad uno scontrino fiscale! Scaricala subito, è disponibile sia per iOS che per Android!

Leave a comment

Name*

Website

Comment

  1. Buongiorno. Grazie dell’articolo, molto interessante.
    Avrei una curiosità, per favore.
    Sono stato assunto a tempo determinato ragionando su uno stipendio sui 1.500€ mensili e, in fase di contratto, avevo specificato di non volere il bonus Renzi (percependo altri redditi, rischiavo di superare il RAL massimo previsto). Purtroppo sono stato distratto e non ho fatto molto caso ai cedolini degli stipendi e… nei 1.500€ pattuiti, sono stati inseriti i famosi 80€ del bonus.
    Ho capito male io o sarebbe stato invece corretto percepire i 1.500€ + gli 80€? Mi sembrava d’aver capito che il bonus non concorresse alla formazione del reddito. Adottato in questo modo, invece, sembra più un bonus per l’azienda e non per il dipendente!
    Ma… non vorrei aver compreso in modo sbagliato.

    Molte grazie.
    Cordiali saluti.

    1. Salve Andrea, il bonus è in realtà un credito IRPEF erogato mensilmente. In pratica se il tuo reddito annuale è compreso tra gli 8.174 euro ed i 26.600 euro mensilmente ti verrà erogato parte di questo credito. Inoltre, non concorre alla formazione del tuo reddito.

Scarica GratisScarica Gratis