Skip links

Bonus tv 2019: come funziona

Possiedi una tv o ne vorresti acquistare una nuova? Eri a conoscenza di un bonus per chi compra una televisione nuova?

Per scoprire tutto quello che c’è da sapere su questa novità, quali sono i requisiti ISEE, a chi spetta e come fare domanda continua a leggere questo articolo!

Ma prima, per tenere sotto controllo tutte le tue spese e controllare le agevolazioni che ti spettano, scarica gratuitamente EasyTax Assistant dagli store  iOS e Android!

Bonus tv 2019: cos’è?

Il Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) ha provveduto ad attivare la pubblica consultazione delle linee guida che riguardano l’erogazione di contributi a favore dei cittadini per l’acquisto di apparecchiature televisive in grado di ricevere la trasmissione di programmi della nuova tecnologia DVBT-2. Il Bonus verrà erogato dal 2019 al 2022, anno in cui si concluderà il processo di transizione delle reti digitali terrestri in DVTB-2.

Il Bonus tv  verrà erogato sotto forma di sconto da parte del venditore dell’apparecchio sul prezzo di vendita, ma solo dopo aver dimostrato di possedere i requisiti ISEE previsti dalla legge, attraverso un’auto-dichiarazione. Il Mise ha reso pubbliche le linee guida ai contributi per l’acquisto di nuovi televisori che supportano i programmi del nuovo DVTB-2 che dal 2022 andrà a sostituire la tecnologia corrente.

Bonus tv 2019: a chi spetta?

Potranno beneficiare del Bonus tv  tutti coloro che rientrano nella fascia 1 e 2 di reddito ISEE. Stando a quanto riportato sulle linee guida pubblicate dal Mise, andranno a beneficiare del Bonus tv 2019, ovvero di un buono acquisto per smart tv e decoder 2019/2022, i cittadini che possiedono i seguenti requisiti.

 ISEE e condizioni di accesso:

  • Residenti in Italia;
  • Fascia 1 ISEE, redditi fino a 10.632,94 euro;
  • Fascia 2 ISEE, redditi fino a 21.256,87 euro.

Bonus tv 2019: come richiederlo?

Da novembre sarà possibile fare domanda per il Bonus tv , per richiedere il buono di acquisto colui che ne beneficia dovrà mostrare al venditore la domanda apposita che contiene la dichiarazione sostitutiva, ovvero un’autocertificazione in cui dichiara di rientrare nelle fasce ISEE.

Bonus tv 2019: come funziona?

Dopo l’implemento delle frequenze in banda 700 MHz, che ha favorito lo sviluppo del 5G il legislatore italiano con la legge di Bilancio 2019, ha previsto di supportare, attraverso contributi economici. Il consumatore nel passaggio dal vecchio digitale terrestre al nuovo con lo stanziamento di 151 milioni di euro da erogarsi negli anni 2019-2022.

Il Bonus tv 2019 verrà erogato sotto forma di scontistica da parte del venditore dei dispositivi. Lo sconto verrà applicato in base al prezzo di vendita, per un importo pari a 50 euro o pari al prezzo di vendita se inferiore. Lo sconto sarà applicato sul prezzo di vendita finale comprensivo di IVA. Il Bonus tv  può essere richiesto presso i venditori al dettaglio o gli e-commerce che operano in Italia. Questi ultimi dovranno, però, effettuare la registrazione presso il servizio telematico dell’Agenzia delle entrate, secondo le modalità che saranno indicate anche nel sito del Mise.

Bonus tv 2019: domanda venditori

I venditori al dettaglio anche online, per poter applicare lo sconto di 50 euro, dovranno effettuare l’iscrizione presso il servizio telematico che viene messo a disposizione dell’Agenzia delle entrate.

Inserendo i seguenti dati:

  • Codice fiscale del venditore;
  • Codice fiscale dell’utente finale ed estremi del suo documento d’identità;
  • Dati identificativi dell’apparecchio;
  • Prezzo finale di vendita, comprensivo dell’imposta sul valore aggiunto;
  • Ammontare dello sconto da applicare per un massimo di 50 euro o pari al prezzo se fosse inferiore.

Easy, no?

Cosa stai aspettando? Resta sempre aggiornato scaricando gratuitamente EasyTax Assistant dagli store  iOS e Android!

Leave a comment

Name*

Website

Comment

Scarica GratisScarica Gratis