fbpx

Skip links

Come calcolare le detrazioni IRPEF dei lavoratori dipendenti

Se sei un lavoratore dipendente, potresti avere diritto ad alcune detrazioni fiscali o sconti in relazione alla tua busta paga. Ma come si calcolano le detrazioni IRPEF dei lavoratori dipendenti?

Il tema è rilevante, specialmente se si considera che un errore nella dichiarazione può far scattare il famigerato Avviso di Accertamento.

Per stabilire l’importo massimo delle detrazioni IRPEF che ti spettano come lavoratore subordinato, puoi effettuare il calcolo che ti illustreremo tra poco – oppure usare EasyTax per eliminare ogni possibilità di errore (ma ne parliamo dopo).

Detrazioni IRPEF, cosa sono

Per detrazione intendiamo una riduzione dell’imposta dovuta, in considerazione di alcune tipologie di spese sostenute nel corso dell’anno dal contribuente e dai familiari che risultano fiscalmente a suo carico. La voce più corposa tra le detrazioni riguarda di solito le spese mediche e per i farmaci.

Come calcolare le detrazioni IRPEF dei lavoratori dipendenti per l’anno 2020

Vediamo ora come puoi calcolare l’ammontare massimo delle detrazioni che ti spettano in base al tuo reddito.

Nel caso dei lavoratori dipendenti, le detrazioni IRPEF diminuiscono all’aumentare del reddito complessivo: chi guadagna di meno potrà detrarre di più, e viceversa. Per i redditi più alti, non si applica nessuna detrazione per i lavoratori subordinati.

Detrazioni IRPEF dei dipendenti con reddito fino a 8.000 euro

Se il tuo reddito complessivo è pari o inferiore a 8.000€ la detrazione fiscale IRPEF massima è di 1.880 € – in base ai giorni di lavoro svolti. 

  • Se hai un contratto a tempo indeterminato, l’ammontare minimo delle detrazioni è di 690 euro. 
  • Se hai un contratto a tempo determinato, l’ammontare minimo delle detrazioni corrisponde a 1.380 euro.

Poiché l’ammontare complessivo delle detrazioni di fatto azzera l’imposta dovuta, questa fascia è anche detta “no tax area”.

Detrazioni IRPEF dei dipendenti con reddito fino a 28.000 euro

Se il tuo reddito complessivo va da 8.000,01 € a 28.000 €, puoi calcolare l’importo massimo detraibile in questo modo:

978 € + [ 902 € x (28.000 € – Reddito Totale) / 20.000 ]

Si sommano cioè 978 € a 902 € moltiplicati per la soglia superiore della fascia di reddito (28.000 €) a cui è stato sottratto il reddito totale, divisa per 20.000 €

Detrazioni IRPEF dei dipendenti con reddito fino a 55.000 euro

Se invece sei un lavoratore subordinato il cui reddito complessivo va da 28.000,01 € a 55.000 €, puoi calcolare l’importo massimo detraibile dall’IRPEF in questo modo:

978 € x [ (55.000 € – Reddito Totale) / 27.000 ]

In questo caso si moltiplicano 978 € per la soglia superiore della fascia di reddito (55.000 €) cui è stato sottratto il reddito totale percepito nell’anno, divisa per 27.000.

Se fai parte di questa fascia di reddito, abbiamo una brutta notizia per te: probabilmente sei tra i contribuenti italiani sui quali la pressione fiscale pesa maggiormente, e che “pagano per tutti”. Ne parliamo qui.

Detrazioni IRPEF dei dipendenti con reddito fino a 55.000 euro

Se invece il tuo reddito da lavoratore dipendente supera i 55.000 €… purtroppo non ti spetta alcuna detrazione.

Calcolare le detrazioni IRPEF da lavoratore subordinato: o lo fai tu, o lo fa EasyTax

Calcolare le detrazioni IRPEF che ti spettano in base al tuo reddito da lavoratore non è poi così difficile… Ammesso di aver tenuto in ordine la propria contabilità e di non dimenticare nulla!

Se invece non vuoi perdere tempo con questo genere di cose – e vuoi evitare l’ansia di aver fatto tutto nel modo giusto – potresti provare EasyTax, l’intelligenza artificiale che rende semplici le tasse!

EasyTax organizza al tuo posto tutta la documentazione fiscale, calcola le detrazioni che ti spettano e gestisce in automatico la tua dichiarazione dei redditi.

Così non ci pensi più!

Forse ti può interessare leggere anche Devo fare il 730 o il modello unico?

Leave a comment

Name*

Website

Comment