Skip links

Detrazione Spese Mediche 2020

Tra le detrazioni fiscali che i contribuenti possono usufruire dalla Dichiarazione dei Redditi 2020 tramite modello 730 e Redditi PF (persone fisiche) ci sono anche le spese mediche per farmaci, parafarmici. Le spese sostenute per l’acquisto di farmaci o spese mediche sostenete dal singolo contribuente dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019 saranno visibili nel modello 730 precompilato 2020 e Redditi PF precompilato 2020. Andiamo a vedere più nel dettaglio cos’è e come funziona la detrazione di farmaci e spese mediche, quali sono i documenti che servono, gli importi e i requisiti da tener conto nel calcolo finale e i nuovi adempimenti presenti nella Legge di Bilancio 2020!

Prima però, ti consiglio di scaricare EasyTax Assistant, l’App che ti permetterà di essere sempre informato in materia fiscale e ti farà risparmiare da subito!

Detrazione spese mediche: cos’è e come funziona?

La detrazione di farmaci e spese mediche è un’agevolazione fiscale riconosciuta ai contribuenti che consente di detrarre dalla Dichiarazione dei Redditi, tramite i modelli 730/Redditi PF, le spese sanitarie sostenute per l’acquisto di farmaci e dispositivi medici al fine di sottrarre il loro importo dalle imposte da pagare.

L’agevolazione fiscale consiste nel detrarre le spese mediche nella misura del 19% della spesa sostenuta tenendo conto della franchigia pari a 129,11€.

Ma quali sono i documenti fiscali che bisogna presentare durante la compilazione della dichiarazione dei redditi, al CAF, commercialisti o sostituzioni d’imposta per poter usufruire delle detrazioni fiscali?

Innanzitutto, per quanto riguarda l’acquisto di farmaci e dispositivi medici, il contribuente deve conservare il cosiddetto scontrino parlante.

Vediamo cosa è lo scontrino parlante e la sua importanza.

Farmaci e spese mediche: lo scontrino parlante

Lo scontrino parlante è il documento fiscale che viene rilasciato dalla farmacia.

E allora ecco quali sono i requisiti per poter scaricare l’acquisto di farmaci, parafarmici e le spese mediche:

  • lo scontrino parlante deve riportare l’avvenuta spesa;
  • sullo scontrino parlante devono essere riportati natura, quantità, codice alfanumerico, prezzo del farmaco acquistato e il codice fiscale del contribuente/acquirente.

Farmaci e spese mediche: quali si possono detrarre?

Per capire quali sono le spese sanitarie che possono essere detratti del 19% nel modello 730 o Modello Redditi PF bisogna fare una distinzione tra farmaco e parafarmaco. Infatti, la legge consente di detrarre i farmaci ma non i parafarmaci, come ad esempio gli integratori alimentari, anche se prescritti dal medico. Bisogna sempre verificare se lo scontrino parlante riporta la scritta farmaco o parafarmaco e se sulla confezione del prodotto che tipo di codice alfanumerico AIC, rilasciato dall’Agenzia Italiana del Farmaco, è presente: se A0 è un farmaco, se A9 è un parafarmaco.

Se sulla confezione del prodotto è presente una delle seguenti sigle, allora il farmaco è detraibile dalla dichiarazione dei redditi e rientra in automatico tra le spese sanitarie inserite nel modello 730 o Redditi PF precompilato:

  • OTC (farmaco da banco)
  • Codice autorizzazione: il codice a barre che indica il nome del farmaco
  • SOP (farmaco senza obbligo di prescrizione medica)
  • F.co (farmaco)
  • Med.le (medicinale)
  • Farmaci di fascia C
  • le seguenti diciture: omeopatico, galenico (preparazioni effettuate nel laboratorio della farmacia), officinale (detraibili solo dietro prescrizione medica), automedicazione, ticket, ecc.

I prodotti fitoterapici (varie tipologie di erbe curative) sono ufficialmente approvati dall’Agenzia Italiana del Farmaco in quanto sono medicinali che contengono solo sostanze e preparazioni vegetali. Questi prodotti sono detraibili solo se preparati nei laboratori della farmacia, come i farmaci galenici e di conseguenza acquistati in farmacia.

Con il decreto ministeriale del 22 novembre 2019 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale le spese sanitarie che saranno inserite automaticamente dal Sistema Tessera Sanitaria nei modelli 730 e Redditi PF sono:

  • spese per farmaci da banco;
  • spese per psicologo;
  • spese infermieristiche;
  • spese sostenute per l’ostetrica;
  • spese per occhiali, lenti a contatto;
  • spese veterinarie per la cura dell’animale di compagnia.

Ai fini della detrazione delle suddette spese, occorre sempre lo scontrino parlante, che va conservato per 5 anni.

Quali si possono pagare in contanti e quali con carte?

Nella Legge di Bilancio 2020 è prevista una nuova norma sulla tracciabilità. Per usufruire della detrazione del 19% i contribuenti dovranno pagare con appositi strumenti tracciabili quali carte di credito, bancomat, bonifici. Da quest’anno sono detraibili con pagamento in contanti solo alcune tipologie di di medicinali e dispositivi medici.

Vediamo, quindi, nel dettaglio quali sono i medicinali e dispositivi medici che rimangono detraibili anche con pagamento in contanti:

  • Medicinali con scontrino parlante: farmaci, medicinali omeopatici, farmaci da banco e da automedicazione, ecc.;
  • dispositivi medici, come lenti a contatto e soluzioni per lenti a contatto, occhiali da vista, apparecchi acustici, cerotti, bende, garze e medicazioni avanzate, siringhe, termometri, apparecchi per aerosol, per la misurazione della pressione, per la misurazione della glicemia, prodotti per dentiere, ausili per disabili, varie tipologie di test, dispositivi medico diagnostici in vitro;
  • prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o private accreditate al SSN (Servizio Sanitario Nazionale).

Easy, no?

E non dimenticare! Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni e scoprire come ottenerle, scarica EasyTax Assistant gratis dagli store iOS e Android!

banner di easytax assistant per risparmiare sulle tasse
Smetti di pagare più tasse del dovuto con EasyTax Assistant.

Leave a comment

Name*

Website

Comment

Scarica GratisScarica Gratis