Skip links

Le novità della Legge di Bilancio 2019

Oggi vi parleremo della Legge di Bilancio 2019, argomento tanto discusso in questo momento, soprattutto per via delle innumerevoli modifiche impattanti fin da subito nella vita quotidiana degli italiani.

Prima di entrare nel dettaglio, una piccola precisazione è necessaria, ed è per questo che inizieremo a trattare l’argomento descrivendo la funzione che la Legge di Bilancio ha nelle decisioni politiche nazionali.

Legge di Bilancio: di cosa si tratta?

La Legge di Bilancio 2019, insieme al Def ( documento economico e delle finanze), è il più importante documento economico di uno Stato. Infatti, attraverso tale documento l’Italia definisce gli obiettivi finanziari e gli investimenti per i successivi tre anni.

Senza dilungarci troppo ti basta sapere che dopo l’approvazione del Def,  il governo deve presentare al Parlamento un testo contenente le spese pubbliche e le entrate previste per l’anno successivo.

Ricordiamo che la Legge di Bilancio non può introdurre nuovi tributi. Bisogna inoltre indicare nella stessa anche le coperture finanziarie derivanti da eventuali nuove spese non conteplate nelle precedenti norme.

 

Legge di bilancio 2019: quando entra in vigore?

La Legge di Bilancio è entrata in vigore il 1° Gennaio 2019, dopo l’approvazione di entrambe le camere e dopo la pubblicazione del testo lo scorso 30 dicembre in Gazzetta Ufficiale.

Ci sono state molte novità, soprattutto per quel che riguarda i temi più dibattuti nell’ultimo periodo che vanno dal reddito di cittadinza alla Quota 100, passando all’ormai celebre Pace Fiscale. Di seguito descriveremo brevemente alcune delle novità più interessanti.

Legge di bilancio 2019: Flat Tax

Una delle modifiche più rilevanti dell’ultima Legge di Bilancio e che inciderà sicuralmente la gestione fiscale di tantissimi italiani è la nuova regolamentazione sul regime agevolato forfettario  con l’aumento della platea di aderenti alla Flat tax.

Il regime forfettario dal primo gennaio 2019 sarà accessibile a tutti i contribuenti che nell’anno precedente non hanno superato la soglia di 65.000 euro di fatturato per qualsiasi tipologia di attività. Tale regime prevede l’applicazione di un’imposta sostitutiva del 15% ( ridotta al 5% per i primi 5 anni di attività). Rispetto agli anni precedenti c’è stata quindi l’aumento della soglia del fatturato e la semplificazione del regime annullando di fatto le differenze di limite.

Legge di bilancio 2019: Quota 100 e reddito di Cittadinanza

Via libera anche alle tanto ed agognate riforme del Governo per anticipare il periodo pensionistico dei contribuenti e le misure di sostegno ai cittadini in difficoltà economica.

Il reddito di cittadinanza, è concepito come misura per il reinserimento nel mondo del lavoro ed il contrasto alla povertà. I beneficiari sono tutti i cittadini italiani in possesso di un ISEE inferiore a 9.360 euro con un valore del patrimonio immobiliare non superiore a 30.000 euro.

L’assegno sarà pari a 780 euro a salire in base al numero dei componenti del nucleo familiare.

La Quota 100 in realtà si tratta di una rivisitazione della legge Fornero modificando di fatto i parametri per i quali un contribuente ha diritto alla pensione.

È stato prevista la possibilità di pensionamento anticipato per i lavoratori che raggiungono un’età anagrafica di almeno 62 anni e di un’anzianità contributiva minima di 38 anni.

Puoi leggerne le novità nel dettaglio in questo nolstro articolo: Quota 100 le novità della nuova riforma pensionistica

Legge di Bilancio 2019: Pace Fiscale

Si tratta del cosidetto saldo e stralcio delle cartelle. I contribuenti con grave difficioltà economica potranno beneficiare di una definizione agevolata dei propri debiti.

Il periodo di riferimento sono le cartelle esattoriali  è relativo dal 1° gennaio 2000 e fino al 31 dicembre 2017.

Legge di Bilancio 2019: Web Tax e Giochi

 

È stata inoltre prevista un’imposta sui servizi digitali per i soggetti che hanno un fatturato complessivo superiore a 750 milioni di euro e di cui almeno 5,5 sono realizzati nel territorio dello stato italiano. Tale tassa è stata inserita per prelevare più gettito dai giganti del web come Facebook, Amazon e Google.

Leggi di più la Web Tax: ecco cosa cambia con la Legge di Bilancio 2019

L’imposta è a quota fissa del 3% sui ricavi e va a sostituire la precedente imposta sulle transazioni digitali, istituita meno di un anno fa con la scorsa Legge di Bilancio.

 

Legge di Bilancio 2019: Sgravio IMU

 

Uno dei pochi interventi a sostegno delle imprese è il raddoppiamento dal 20% al 40% della deducibilità dalle imposte sui redditi dell’IMU dovuta sugli immobili strumentali ( capannoni industriali).

Inoltre è previsto anche un nuovo rifinanziamento di circa 200 milioni di euro in 5 anni la legge “Nuova Sabatini”. In pratica una misura di sostegno volte alla concessione (alle micro ed alle PMI) di finanziamenti agevolati per investimenti in macchinari, impianti, attrezzature, investimenti in beni strumentali.

 

Legge di Bilancio 2019: Pensioni d’oro

Segnaliamo inoltre l’inizio del prelievo di solidarietà, che altro non è che un forzoso aumento delle imposte, sulle pensioni considerate d’oro. Misura valida per 5 anni e spalmata su 5 fasce.

In pratica il taglio riguaderà le pensioni superiori ai 100mila euro lordi l’anno ( ribatezzati dai giornalisti pensioni di “platino”) di 15% per la parte eccedente fino ai 130mila euro. Le altre fasce sono del  25% dai 130mila a 200mila, del 30% dai 200mila fino ai 350mila, del 35% fra i 350mila fino a 500mila del 40% oltre i 500mila.

Ricoridamo che dal taglio e dalla considerazione del lordo saranno escluse le pensioni d’invalidità.

 

Legge di Bilancio 2019: Modello Portogallo

 

Per ripopolare il Sud Italia è stato introdotto un regime opzionale per le Persone Fisiche titolari di redditi da pensione che si trasferiscono in Italia in uno dei comuni con popolazione non superiore ai 20.000 abitanti nel territorio del Mezzogiorno.

Tassazione definita “modello Portogallo“, in cui i pensionati potranno optare per l’assoggettamento dei redditi di qualunque categoria, percepiti da fonte estera o prodotti all’estero, a un’imposta sostitutiva, calcolata in via forfettaria, con aliquota del 7%.

 

Legge di Bilancio 2019: Raddoppio Ires per enti no profit

Innalzamento dell’IRES per alcuni enti che svolgono attività sociali, culturali e attività con fini solidaristici, nonché nei confronti degli istituti autonomi per le case popolari. In pratica viene cancellata l’agevolazione con aliquota dimezzata al 12% dell’IRES ritornando ad essere al 24% come tutte le imprese.

Legge di Bilancio 2019: Fatturazione elettronica

 

La novità non è relativa all’obbligo di fatturazione elettronica, già previsto nelle precedenti norme, ma è relativa alla moratoria sulle sanzioni. Infatti non saranno applicate le sanzioni nei primi sei mesi di applicazione nel caso di emissione ben oltre il periodo prestabilito dalla norma, ma in ogni caso si dovrà rientrare nel periodo di liquidazione trimestrale.

Dopo il sesto mese e quindi a partire dal primo luglio 2019, le fatture dovranno essere emesso entro 10 giorni dal momento in cui si effettua la prestazione.

Qui puoi trovare maggiori informazioni al riguardo:

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità della legge di bilancio, sapere a quali tante altre agevolazioni puoi avere diritto e quali e quante tasse pagare per ottenere un effettivo risparmio, scarica EasyTax Assistant. L’App gratuita che attraverso tre semplici step, in base al tuo profilo fiscale, ti aiuta a capire, gestire e risparmiare.

Scaricala dagli store: iOS e Android

Leave a comment

Name*

Website

Comment

  1. Una volta al mese gli esperti di EasyTax Assistant, la prima app in Italia per la semplificazione fiscale, rispondono alle domande della community di CrowdFundMe.

Scarica GratisScarica Gratis