Skip links

Mini Flat Tax

La flat tax sicuramente è uno degli argomenti che ha accompagnato l’estate degli italiani, ne abbiamo parlato qui, ma che cos’è nello specifico e cosa comporta? Quali sono le altre proposte già vagliate dal governo? Continua a leggere per scoprire tutto quello che dobbiamo aspettarci in particolare dal regime forfettario. 

Cosa si intende per Flat Tax? 

Per flat tax o “tassa piatta”, si intende un’imposta con un’aliquota unica che punta a ridurre il disallineamento informativo tra il contribuente e l’Agenzia delle Entrate. Questa flat tax, per come è  stata pensata, porterà ai contribuenti un risparmio in termini relativi sulle imposte da pagare ed un sicuro risparmio in merito al tempo, alle risorse ed alle energie che il contribuente impiega ogni anno per stare dietro alla complessità fiscale. 

Quali sono le proposte del Governo? 

Per avere una vera e propria riforma fiscale completa basata sulla Flat Tax, ammettendo che sia possibile, ci vorrà tempo. Per il momento il Governo, per far ripartire il mercato del lavoro ed in particolar modo la piccola imprenditoria, ha ipotizzato una serie di misure e agevolazioni, a cui potranno beneficiare le cosiddette piccole partite iva. La riforma è stata subito ribattezzata come Mini-Flat Tax, questo perché andrà a colpire solo una minima parte dei contribuenti italiani. 

Chi beneficerà della Mini-Flat Tax? 

Come già anticipato, la flat tax non sarà prevista per tutti i contribuenti ma, almeno per il momento, sarà contemplata solo per i liberi professionisti che adottano il regime fiscale agevolato di tipo forfettario. L’idea di base del Governo è quella di sostenere le piccole partite IVA e di aiutare in particolare i giovani ed i soggetti in difficoltà ad introdursi nel mercato del lavoro.  

La proposta del Governo Lega-m5s è essenzialmente considerata una sorta di “mini flat tax” per le partite IVA a regime forfettario ed è composta da due punti: 

  • Il primo punto è relativo al fatturato, tutti i regimi forfettari, al di là della loro attività, avranno un limite massimo innalzato a 100 000 euro. Si tratta di una prima e vera modifica flat tax del governo e votata alla tanta agognata semplificazione fiscale di campagna elettorale. Con questa modifica saranno eliminate le disparità di limite di fatturato dovuta alla singola attività. Per esempio, oggi se svolgi attività di tipo professionale hai un limite di fatturato annuo pari a 30 000 euro, mentre se svolgi un’attività compresa nel settore alimentari e bevande il tuo limite è pari a 45 000 euro annuo. Con un limite unico sarà più semplice, per il contribuente e per gli intermediari, associare il fatturato al regime fiscale e non più suddividerlo per le singole attività.  
  • Il secondo punto di modifica si tratterebbe di un ulteriore agevolazione con un’aliquota che passerebbe dal 15% al 5% per le persone fisiche under 35 e over 55 per i primi 5 anni di attività. Sono state ipotizzate queste due fasce d’età perché rappresentano, secondo gli ultimi dati economici, le fasce che più sono state colpite dalla recente crisi. La maggior parte dei contribuenti coinvolti nello “sconto” di aliquota al 5%, saranno essenzialmente coloro che si stanno interfacciando per la prima volta nel mercato del lavoro (fascia under 35), oppure per chi è costretto a cambiare impiego dopo che la sua azienda, per via della crisi, ha deciso di effettuare tagli al personale ed inoltre ha raggiunto un’avanzata età anagrafica che rende difficile il ricollocamento per un’altra azienda come neoassunto (fascia under 55). 

Quando partirà la riforma? 

Il tutto a partire da gennaio 2019, inoltre per i forfettari saranno previste anche altre agevolazioni in termini di adempimenti, come la non obbligatorietà della fatturazione elettronica. Questi ovviamente sono solo alcuni dei temi della proposta di Legge, maggiori informazioni ed aggiornamenti saranno disponibili quando riprenderanno l’attività parlamentare. In ogni caso la proposta dovrà essere avvallata dalla Corte dei Conti ed inserita nella Legge di Bilancio di Dicembre. 

Resta aggiornato e non perdere tutte le news e le variazioni in tema fiscale; come farlo? Scarica EasyTax Assistant, la prima App pensata per semplificare la vita fiscale di tutti i contribuenti! È gratis!!

Leave a comment

Name*

Website

Comment

  1. Blog chiaro e diretto (ma che non perde per questo di precisione), sicuramente meritevole di apprezzamento. Complimenti agli ideatori.
    I miei personali migliori saluti
    Avv. Federico Pau

Scarica GratisScarica Gratis