Skip links

Modello redditi 2019: come compilare il Quadro LM

Lo scorso 2018 hai deciso di lanciarti in un mondo fatto di progetti, clienti, fatture e tempo libero che sembra ridursi sempre di più? Adesso scommetto ti ritrovi a fare i conti con la dichiarazione dei redditi 2019 ma niente paura!

Sono qui per toglierti ansie e dubbi. In questo articolo parleremo del Quadro LM per te che sei in regime forfettario, in modo da capire come compilare la dichiarazione dei redditi ai fini del calcolo dell’imposta sostitutiva.

Prima di leggere l’articolo, però, scarica EasyTax Assistant (disponibile sia per iOS che per Android) la app che ti aiuta con semplicità a gestire il tuo profilo fiscale, soprattutto per te che sei in regime forfettario.

A cosa serve il Quadro LM?

Come ti dicevo, il Quadro LM del modello dei redditi 2019, deve essere utilizzato dai contribuenti in regime forfettario (e in regime dei minimi) ai fini del calcolo dell’imposta sostitutiva dovuta.

Approfitto per ricordarti che l’imposta 2019 è pari all’aliquota flat tax del 15% nel caso di attività avviate prima del 2018, mentre è pari al 5% per i primi 5 anni di attività per tutte quelle attività iniziate nel corso del precedente anno.

Quadro LM del modello dei redditi 2019: come compilarlo?

I contribuenti che nel corso del 2018 sono in regime Forfettario dovranno, entro la scadenza del 30 settembre 2019 in occasione della dichiarazione dei redditi, compilare e trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate il Modello Redditi PF Persone Fisiche.

Per poter  determinare il tuo reddito e dichiararlo nel modello unico, dovrai compilare il “Quadro LM Determinazione del Reddito 2019” e dichiarare attraverso le caselle di spunta alla sinistra del riquadro se sei:

  • Forfettario che svolge attività di Impresa -> dovrai  barrare la casella “Impresa”;
  • Forfettario che svolge attività di lavoro autonomo -> dovrai barrare la casella “autonomo”;
  • Forfettario che svolge attività sotto forma di impresa familiare -> dovrai barrare la casella “impresa familiare”.

Nel caso ti trovassi in una situazione in cui svolgi più attività, come ad esempio lavori di impresa e autonomo, ti basterà indicare l’attività prevalente, ovvero quella da cui derivano i maggiori guadagni.

Come viene definito il reddito nel Regime Forfettario?

Questo tipo di regime fiscale è detto “forfettario” proprio sulla base della definizione del reddito. Infatti, questo viene calcolato applicando un coefficiente di redditività sulla base della specifica attività lavorativa svolta, che a sua volta fa riferimento ad un determinato Codice Ateco.

Vediamo ora insieme come compilare il Quadro LM dell’Unico PF (Persone Fisiche) nello specifico di alcuni righi che spesso causano confusione.

Quadro LM del modello dei redditi 2019: rigo LM 22 nel dettaglio

Nello specifico del rigo LM 22, è necessario inserire nella:

  • Colonna 1 il tuo Codice Attività (Codice Ateco) che identifica il tipo di attività da te svolta. Questo codice lo trovi consultando la classificazione delle attività economiche 2007.
  • Colonna 2 il tuo coefficiente di redditività che, come detto prima, è la percentuale che nel Regime Forfettario  viene applicata agli incassi conseguiti per ottenere il reddito imponibile sul quale verrà calcolata l’imposta sostitutiva e i contributi da pagare.
  • Colonna 5  il reddito dell’attività, ottenuto moltiplicando l’importo dei componenti positivi della colonna 4 per il coefficiente di redditività inserito nella colonna 2.

Quadro LM del modello dei redditi 2019: righi da 34 a 39 nel dettaglio

Un’altra sezione del Quadro LM che porta con sé alcune criticità di compilazione è quella costituita dai righi LM 34 a LM 39.

Nello specifico per quanto riguarda il:

  • Rigo LM34: segnala il reddito lordo, risultato dalla somma degli importi dei redditi delle singole attività. (Nota bene, nel caso venisse barrata la casella nella colonna 3 rigo LM21, tale importo va ridotto di 1/3).
  • Rigo LM35: indica l’ammontare dei contributi previdenziali versati nell’anno precedente.
  • Rigo LM38: qui invece, espone la differenza tra il rigo LM36 e il rigo LM37, che servirà per determinare la soglia di accesso alle “detrazioni familiari a carico”.
  • Rigo LM39: mostra l’imposta sostitutiva pari al 15% dell’importo indicato nel rigo LM38 (se positivo).

Questo è quello che ti serve sapere per compilare il quadro LM riferito ai tuoi redditi percepiti nel corso dell’anno. Per restare aggiornato su come calcolare la tua imposta sostitutiva continua a seguirci attivando le notifiche!

Inoltre ricorda che con l’App EasyTax Assistant, gestire il tuo profilo fiscale diventa più semplice, scaricala gratis dagli store (sia iOS che Android)!

Leave a comment

Name*

Website

Comment

Scarica GratisScarica Gratis