Skip links

Chi deve presentare il modello Redditi Persone Fisiche per la dichiarazione dei redditi?

Vuoi sapere se devi utilizzare il modello Redditi Persone Fisiche per la dichiarazione dei redditi di quest’anno?

Scopriamolo subito!

La dichiarazione dei redditi 2018 mediante il modello Redditi Persone Fisiche

In certi casi, tu contribuente potresti non poter avvalerti del modello 730 (sia precompilato che ordinario) ed essere, invece, tenuto a presentare la Dichiarazione dei Redditi 2018 mediante il modello Redditi Persone Fisiche. Oggi vediamo assieme questi casi nello specifico. Se vuoi sapere di più sulla dichiarazione dei redditi 2018 tramite modello 730 leggi quest’articolo, mentre se vuoi sapere se ne sei esonerato, non devi far altro che leggere qua!

I redditi percepiti per cui si deve usare il modello Redditi Persone Fisiche

Dunque, sei tenuto ad avvalerti del modello Redditi Persone Fisiche in tutta una serie di casi; innanzitutto, si va a guardare i tipi di redditi che hai percepito. Quindi, il modello in esame sarà utilizzato se, nel 2017, hai percepito:

  • redditi derivanti da produzione di “agroenergie” oltre i limiti previsti dalla legge;
  • redditi d’impresa, anche in forma di partecipazione;
  • redditi di lavoro autonomo per i quali è richiesta la partita IVA;
  • redditi “diversi” non compresi tra quelli indicati nel quadro D, righi D4 e D5;
  • plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate o derivanti dalla cessione di partecipazioni non qualificate in società residenti nei cosiddetti paradisi fiscali (“Paesi a fiscalità privilegiata”) i cui titoli non sono negoziati in mercati regolamentati;
  • redditi provenienti da “trust”, in qualità di beneficiario.

Il requisito della residenza all’estero

Inoltre, devi presentare la dichiarazione dei redditi mediante modello Redditi Persone Fisiche se nel 2017 e/o nel 2018 non sei residente in Italia. La residenza in Italia, dunque, è il primo criterio decisorio. Tuttavia:

  • Sono considerate comunque residenti in Italia quelle persone che hanno avuto per la maggior parte del periodo d’imposta la registrazione all’anagrafe, oppure la residenza o, anche, il domicilio in Italia.
  • Il riferimento temporale all’iscrizione anagrafica, al domicilio o alla residenza del soggetto va verificato anche tenendo conto della sussistenza di un legame affettivo con il territorio italiano. Tale legame sussiste qualora la persona abbia mantenuto in Italia i propri legami familiari o il centro dei propri interessi patrimoniali e sociali.
  • In ogni caso, ai sensi della legislazione italiana, sono sempre considerati residenti, salvo prova contraria, coloro che sono stati cancellati dalle anagrafi della popolazione residente in quanto emigrati in territori aventi un regime fiscale privilegiato.

Altri casi in cui sei tenuto ad avvalerti del modello Redditi Persone Fisiche

Infine, ci sono altri casi specifici ancora per cui è previsto che tu, contribuente, utilizzi il modello Redditi Persone Fisiche e non il modello 730. Tali casi sono i seguenti:

  • se devi presentare anche una delle seguenti dichiarazioni: IVA, IRAP, modello 770;
  • se utilizzi crediti d’imposta per redditi prodotti all’estero diversi da quelli di cui al rigo G4;
  • se devi presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

Ti ho appena illustrato quali sono i casi in cui non puoi presentare, per la Dichiarazione dei redditi 2018, il modello 730 bensì devi usufruire del modello Redditi Persone Fisiche (ex UNICO).

Per non avere sorprese quando compili la tua dichiarazione dei redditi scarica GRATIS EasyTax Assistant! La prima app pensata per una migliore gestione fiscale! Ti aiuta a gestire, capire e risparmiare! Scarila ora da iOS o Android!

Leave a comment

Name*

Website

Comment

Scarica GratisScarica Gratis