Skip links

Pensioni al Sud: l’Italia come il il Portogallo

Come ormai il Portogallo fa da anni, anche in Italia il vento sta cambiando, anzi, sembra si stia calmando con l’arrivo del paradiso fiscale anche al Sud per i pensionati.

Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Pensioni al sud: cosa si intende per Paradiso fiscale per i pensionati?

E’ dal 2012 che in Portogallo sono state introdotte le esenzioni per 80-100 mila ospiti, che venendo da altri paesi hanno aumentato dell’1,2% il prodotto interno lordo del paese.

E’ su questa base che si articola la nuova proposta che potrebbe entrar a far parte della nuova legge di bilancio. L’idea, appoggiata anche da Fratelli d’Italia è di fare del Sud la nuova Florida della penisola attirando pensionati da tutta l’UE, come fa ormai il Portogallo da tempo in cambio di zero tasse per 10 anni. Dice Giorgia Meloni, considerando già il gande numero di pensionati italiani in Portogallo:

<<Proponiamo la stessa detassazione del Portogallo per le quattro regioni più in difficoltà del Mezzogiorno, ma belle come la Campania, la Sicilia, la Calabria e la Puglia. Pensiamo di poter essere molto competitivi per i pensionati facoltosi dall’estero>>

Chi riguarda la nuova proposta di legge?

Oltre a rendere appetibile il sud della nostra penisola a pensionati di altri paesi dell’UE, Matteo Salvini appoggia la proposta estendendola anche a tutti i pensionati italiani intenzionati a trasferirsi nei caratteristici e tranquilli borghi del Sud. Pensiero sostenuto anche da Giorgia Meloni, la quale non vede incompatibilità con i pensionati italiani, considerando anche la situazione negli USA, dove in Florida sono tanti i pensionati che dagli altri paesi si trasferiscono per godere del caldo e delle sue agevolazioni fiscali.

Il sud come il Portogallo: Come funzionerà?

L’obiettivo sarà dunque di ripopolare i piccoli Comuni del Meridione incrementandone l’economia locale e recuperando risorse da destinare alle università e ai giovani ricercatori del Sud. La proposta è stata definita anche “operazione 7 per cento” o “flat tax per i pensionati“, con lo scopo appunto di aprire le porte del Mezzogiorno ai pensionati, stranieri o italiani, garantendo flat tax al 7% per cinque anni.

Nel dettaglio la proposta prevede che un pensionato estero sposti la propria residenza in un comune del Sud con una popolazione non superiore ai 20.000 abitanti.

I beneficiari della proposta saranno i pensionati italiani che hanno vissuto e lavorato all’estero e i pensionati di altri Paesi che non abbiano avuto la residenza in Italia negli ultimi cinque anni.

Le regioni a beneficiare della proposta saranno:

  • Sicilia;
  • Calabria;
  • Sardegna;
  • Campania;
  • Basilicata;
  • Abruzzo;
  • Molise;
  • Puglia.

Il Portogallo offre una no tax area per ben 10 anni, guadagnando infatti 80.000 pensionati di cui 5.000 italiani. Questo provvedimento, dunque, servirà ad invogliare tutti coloro che hanno scelto posti come il Portogallo dove trascorrere anni di spensieratezza e meritato riposo dopo anni di lavoro senza pressioni fiscali, a rientrare nel proprio Paese.

E’ giusto contrastare la fuga di cervelli dall’Italia, ma cercare di far rientrare chi a malincuore è stato costretto a partire non è un problema di minore rilevanza.

Oltre alle agevolazioni fiscali che ogni anno possono essere introdotte o tagliate dalla legge di bilancio, per garantire i tuoi risparmi puoi scaricare EasyTax Assistant, l’app gratuita che aiuta già più di 15.0000 contribuenti italiani a semplificare e gestire le tasse.

Scaricala subito dagli store iOS e Android!

Leave a comment

Name*

Website

Comment

Scarica GratisScarica Gratis