Skip links

Regime opzionale Neo Residenti: trasferire la residenza in Italia conviene

Lo sapevi che coloro che trasferiscono la residenza fiscale in Italia possono beneficiare di alcuni incentivi fiscali?

Ebbene sì.

Le misure che favoriscono flussi internazionali sono vari e, in alcuni casi, di enorme beneficio per i contribuenti che si trasferiscono in Italia. (Vedi Cristiano Ronaldo, per esempio!)

Vediamo più nello specifico di che cosa tratta il regime opzionale, chi lo può richiedere e la sua durata.

Neo residenti Regime opzionale: cos’è

Il regime opzionale per i neo residenti è stato introdotto con la legge di Bilancio nel 2017 al fine di favorire flussi internazionali di persone e capitale finanziario.

Questa opzione permette ai neo-residenti, per l’intero reddito generato fuori dall’ Italia, di pagare una cifra annua forfettaria pari a 100.000€ anziché quanto normalmente dovuto secondo la normativa fiscale ordinaria.

Questa somma deve essere pagata in un’unica soluzione entro il 30 giugno e, con l’aggiunta di ulteriori 25.000, possono aderire al regime anche i familiari a carico.

Logicamente questa misura è principalmente indirizzata a persone molto ricche, in grado di portare in Italia investimenti e posti di lavoro.

Neo residenti regime opzionale: chi ne può beneficiare

Come è evidente dal nome, le persone che possono optare per tale regime sono tutte le persone fisiche che decidono di spostare la propria residenza fiscale in Italia.

Ci sono però alcune condizioni:

  • la persona non sia stata fisicamente in Italia per un tempo almeno pari a nove periodi di imposta nel corso dei dieci precedenti l’esercizio dell’opzione
  • la persona si trasferisca effettivamente in Italia 

Questa opzione può essere estesa anche ad uno o più familiari in possesso dei prerequisiti. Basterà specificarlo nella dichiarazione dei redditi riferita al periodo d’imposta in cui il familiare trasferisce la residenza fiscale in Italia. In questo caso, l’imposta sostitutiva è pari a 25 mila euro per ciascuno dei familiari ai quali sono estesi gli effetti dell’opzione.

Neo residenti regime opzionale: come fare richiesta

La richiesta può essere consegnata a mano, tramite raccomandata con avviso di ricevimento oppure telematicamente, utilizzando la posta elettronica certificata.

Nella richiesta il contribuente dovrà indicare:

  • Dati anagrafici, codice fiscale (se già attribuito) e il relativo indirizzo di residenza in Italia (se già residente)
  • Lo status di non residente in Italia (come specificato sopra, per un periodo di almeno nove anni nel corso dei dieci precedenti alla richiesta)
  • La giurisdizione in cui ha avuto l’ultima residenza fiscale
  • Gli Stati o territori estere per i quali intende esercitare la facoltà di non avvalersi dell’applicazione dell’imposta sostitutiva

È necessario indicare la presenza di questi elementi per l’accesso al regime, compilando l’apposita check-list e presentando eventuali documenti a supporto.

Neo residenti regime opzionale: durata

Una volta riconosciuta, l’agevolazione è valida per 15 anni ma il contribuente può rinunciarvi in qualsiasi momento. Il rinnovo avviene tacitamente di periodo d’imposta in periodo d’imposta fino al raggiungimento del quindicesimo anno. Oltre alla cessazione volontaria, esistono altre motivazioni per la cessazione dell’agevolazioni e sono:

  • Se il contribuente non versa o versa solamente in parte la quota forfettaria
  • Se il contribuente, durante il periodo di efficacia, trasferisce la propria residenza all’ estero

Gestire tutti questi aspetti lo so, può essere difficile.

Ecco perché è nata EasyTax Assistant la prima App che permette di semplificare la gestione della tua fiscalità in modo chiaro e veloce. Provala GRATIS scaricandola dai nostri store iOS e Android.

 

Leave a comment

Name*

Website

Comment

Scarica GratisScarica Gratis