fbpx

Skip links

Tutti pazzi per il cashback di Stato

Cashback di Stato: cos’è e come funziona la nuova iniziativa pensata per incentivare l’uso della valuta elettronica e aiutare i negozi fisici. Ecco tutto quello che devi sapere.

Cos’è il cashback in generale

Il cashback non è un’invenzione del Governo Italiano: si tratta invece di una pratica già molto diffusa, diffusa soprattutto dalle startup che si occupano di pagamenti e transazioni in formato digitale.

L’italianissima Satispay, per esempio, ha fatto di questo meccanismo uno dei suoi principali punti di forza.

Ma che cos’è il cashback?

Il termine inglese si compone di cash (denaro contante) e back (indietro) e può essere tradotta con rimborso.

Il cashback indica una somma di denaro che viene rimborsata a chi effettua un acquisto rispettando determinate condizioni.

Nel caso di app di pagamento specifiche, le condizioni possono essere quelle di effettuare l’acquisto nei negozi aderenti all’iniziativa e di effettuare il pagamento con l’app.

Cos’è il Cashback di Stato

Il Cashback di Stato invece è una delle iniziative del Piano Italia Cashless promosso dal Governo, lanciata con un duplice obiettivo:

  • combattere l’evasione fiscale tramite un aumento dei pagamenti elettronici e la conseguente riduzione delle transazioni in denaro contante; 
  • incentivare l’acquisto nei negozi fisici colpiti dalle conseguenze della pandemia di coronavirus: non vale invece per gli acquisti online.

Il meccanismo del cashback di stato ricalca in tutto e per tutto quello già descritto: per gli acquisti che soddisfano i requisiti, è previsto un rimborso in percentuale.

Come funziona?

Per poter ricevere il cashback di stato è necessario scaricare l’app Io, specifica per questa iniziativa, oppure altre app di pagamento abilitate (ma attenti alle truffe!).

Queste applicazioni si agganciano al proprio conto corrente e tengono automaticamente traccia dei pagamenti effettuati idonei a generare il cashback.

Per ogni acquisto effettuato con bancomat, carte o app di pagamento, è previsto un rimborso pari al 10% del valore dell’acquisto.

Non c’è un importo minimo di spesa, ma il rimborso massimo per ogni singolo acquisto è di 15 €.

Inoltre, per ognuno dei 4 periodi in cui si articola il programma (vedi sotto) puoi ottenere un rimborso massimo di € 150.

Il rimborso accumulato ti verrà però accreditato solo se avrai raggiunto il numero minimo di singole transazioni previste:

  • 10 nel periodo sperimentale dell’Extra Cashback di Natale, 
  • 50 in ciascuno dei 3 semestri successivi.

Super Cashback

Oltre al normale cashback, ai 100.000 partecipanti che a partire dal 1 gennaio 2021 hanno effettuato più transazioni è accordato un Super Cashback di 1500 € per ciascun semestre.

Quali acquisti danno diritto al cashback del Governo?

Il Cashback riguarda tutti gli acquisti effettuati in negozi fisici, purché effettuati con modalità di pagamento elettronica: ristoranti e bar, alimentari, abbigliamento, elettronica, spese mediche ecc.

Attenzione: accumulano cashback solo gli acquisti effettuati a titolo privato, cioè non per uso professionale, quindi con strumenti di pagamento che non rientrano nell’esercizio di attività d’impresa, arte o professione.

Per usare il cashback devi essere maggiorenne e residente in italia.

Cashback con App IO

Per utilizzare l’app Io di PagoPA devi scaricare l’app e registrarti con SPID o Carta d’Identità elettronica (poiché il cashback è personale, è necessario garantire la propria identità). 

Quindi ti basterà associare via app il tuo conto corrente e i tuoi metodi di pagamento preferiti.

Cashback di Stato con altre app

Ma ci sono anche altre app di pagamento che ti consentono di accedere al cashback senza dover ricorrere allo SPID.

Tra queste Satispay, Hype, YAP e Nexi Pay.

Quanto dura?

Il programma del cashback si articola inizialmente in 4 periodi, il primo dei quali è quello del cosiddetto Extra Cashback di Natale: pensato per testare il meccanismo e aiutare le persone con gli acquisti natalizi, va dall’8 dicembre al 31 dicembre 2020.

Gli altri tre periodi previsti hanno invece una durata di 6 mesi ciascuno (min 50 transazioni per semestre, 150 euro di rimborso massimo):

  • dal 1/1/2021 al 30/6/2021 
  • dal 1/7/2021 al 31/12/2021
  • dal 1/1/2022 al 30/6/2022

Cashback di Stato – Esempio

Nel periodo che va dall’8 dicembre al 31 gennaio, l’Ing. Bianchi ha effettuato questi acquisti con metodi di pagamento elettronici:

  1. Regali di natale: unica transazione da 300 € – cashback 15 € (massimo consentito)
  2. Supermercato: 30 € – cashback 3 €
  3. Abbigliamento: 45 € – cashback 4,5 €
  4. Tabacchi: 11 € – cashback 1,1 €
  5. Bar: 2,5 € – cashback 0,25 €
  6. Pizzeria: 143 € – cashback 14,3 €
  7. Supermercato: 167 – cashback 15 € (massimo consentito)
  8. Gastronomia per pranzo di Natale: 260 € – cashback 15 € (massimo consentito)
  9. Farmacia: 27 € – cashback 2,7 €
  10. Calzolaio: 16 € – cashback 1,6 € (con questo acquisto è stato raggiunto il numero minimo di transazioni richiesto)
  11. Bar: 3 € – cashback 0,3 €
  12. Riparazione orologio: 48 € – cashback 4,8 €
  13. Barbiere: 25 € – cashback 2,5 €

Il cashback accumulato dall’Ing. Bianchi è di 80,05 € su un massimo di 150 € previsti per il periodonatalizio.

Se hai già attivato il cashback, forse può interessarti sapere qualcosa di più anche sulla Lotteria degli scontrini.

Leave a comment

Name*

Website

Comment